Kontinental Hockey League: da sabato la nuova stagione 2018-2019

Kontinental Hockey League: da sabato la nuova stagione 2018-2019

(daniele amadasi)  Archiviata a fine aprile la decima stagione con il terzo successo dell’AK Bars Kazan, la Kontinental Hockey League è pronta a riaccendere i propri motori dopo quattro mesi di sosta, caratterizzati da intense ed importanti operazioni di mercato.

Fra queste da segnalare in primis gli arrivi targati National Hockey League al Metallurg Magnitogorsk del difensore russo Viktor Antipin dai Baffalo Sabres e dell’attaccante finlandese Iiro Pakarinen dagli Edmonton Oilersm allo SKA San Pietrburgo dell’attaccante russo Nail Yakupov dai Colorado Avalanche ed all’HK Sochi del difensore francese Yohann Auvitu dagli Edmonton Oilers.
Per contro sette giocatori della KHL sono passati in NHL: il goalie finlandese Mikko Koskinen dallo SKA San Pietroburgo agli Edmonton Oilers, il goalie russo Ilya Samsonov dal Metallurg Magnitogorsk ai Washington Capitals, il difensore russo Igor Ozhiganov dal CSKA Mosca ai Toronto Maple Leafs, il difensore canadese Simon Després dall’ HC Slovan Bratislava ai Montréal Canadiens, il difensore russo  Yegor Yakovlev dallo SKA San Pietroburgo ai New Jersey Devils, l’attaccante svedese Dennis Everberg dal Neftekhimik Nizhnekamsk ai Winnipeg Jets ed infine quello forse più importante riguardante il trasferimento dell’attaccante russo Ilya Kovalchuk dallo dallo SKA San Pietroburgo ai Los Angeles Kings

Da segnalare altresì la confermata presenza in KHL dei detentori dei principali record, eccetto Aleksandr Radulov ora ai Dallas Stars (NHL), quali Vasily Koshechkin (Metallurg Magnitogorsk), Dmitri Syomin (Vityaz Podolsk), Evgeny Artyukhin (Dynamo Mosca) e Sergei Mozyakin (Metallurg Magnitogorsk) ed a livello quasi personale quello del 19.enne attaccante finlandese Aleksi Halme, trasferitosi dal Tuto Hockey  allo Jokerit Helsinki!!!

Dal mercato torniamo all’hockey giocato perchè sabato 1° settembre 2018 con la sfida fra i campioni in carica dell’AK Bars Kazan e lo SKA San Pietroburgo prende al via la Kontinental Hockey League 2018-2019 con una regular season caratterizzata da 775 partite che si concluderà venerdì 22 febbraio 2019 con la sfida fra Jokerit Helsinki e Dynamo Mosca.
Come consuetudine le 27 squadre partecipanti alla KHL sono suddivise in quattro Division (Bobrov, Tarasov, Kharlamov e Chernyshev) appartenenti due Conference (West ed East) all’insegna di un campionato che oltre alla partecipazione di 21 club russi vede anche la presenza, con singole unità, di squadre appartenenti a Bielorussia, Lettonia, Finlandia, Slovacchia, Kazakhstan e Cina.

Bobrov Division (West Conference): Dinamo Minsk (Bielorussia), Dinamo Riga (Lettonia), Jokerit Helsinki (Finlandia), SKA San Pietroburgo, Slovan Bratislava (Slovacchia) e Spartak Mosca.
Tarasov Division (West Conference): CSKA Mosca, Dynamo Mosca, Lokomotiv Yaroslavl, Severstal Cherepovets, HC Sochi, Torpedo Nizhny Novgorod e Vityaz Podolsk.
Kharlamov Division (East Conference): AK Bars Kazan, Avtomobilist Yekaterinburg, Lada Togliatti, Metallurg Magnitogorsk, Neftekhimik Nizhnekamsk, Traktor Chelyabinsk e Yugra Khanty-Mansiysk.
Chernyshev Division (East Conference): Admiral Vladivostok, Amur Khabarovsk, Avangard Omsk, Barys Astana (Kazakhstan), Kulun Red Star (Cina), Salavat Yulaev Ufa e Sibir Novosibirsk.

L’albo d’oro delle nove precedenti edizioni della Kontinental Hockey League.
2008-2009: AK Bars Kazan
2009-2010: AK Bars Kazan (2° titolo)
2010-2011: Salavat Ulaev Ufa
2011-2012: UHC Dynamo Mosca
2012-2013: UHC Dynamo Mosca (2° titolo)
2013-2014: Metallurg Magnitogorsk
2014-2015: SKA San Pietroburgo
2015-2016: Metallurg Magnitogorsk (2° titolo)
2016-2017: SKA San Pietroburgo
2017-2018: AK Bars Kazan (3° titolo)

About The Author

Related posts