Qui NHL: regular season terminata, via ai play-off

Qui NHL: regular season terminata, via ai play-off

Finalmente siamo alla vigilia degli “Stanley Cup playoff 2016” e nell’ultima notte italiana, 13-14 aprile, si sono accesi i riflettori sull’evento più importante e più atteso da tutti gli appassionati di hockey.

Ad Est, la testa di serie numero 1 dei Washington Capitals se la vedrà con i Philadelphia Flyers, i quali, battendo 3-1 i Pittsburgh Penguins sabato 9 aprile, si sono aggiudicati la seconda wild card disponibile nella Conference, approfittando anche della contemporanea e “sanguinosa” sconfitta casalinga per 1-6 subita dai  Boston Bruins per mano degli Ottawa Senators, che di fatto ha impedito per la seconda stagione consecutiva ai Bruins di qualificarsi ai playoff.
I Pittsburgh Penguins si incroceranno con i New York Rangers in una serie che promette scintille e che vedrà il 1° atto andare in scena mercoledì 13, al Consol Energy Center di Pittsburgh.
Nella parte alta del tabellone, invece, i Florida Panthers, vincitori della Atlantic Division, si scontreranno con l’altra squadra della grande mela, ovvero i New York Islanders, che si sono aggiudicati la prima wild card disponibile ad Est, mentre i Tampa Bay Lightning si incroceranno con i Detroit Red Wings, che sono così arrivati alla 25a apparizione consecutiva ai playoff, un record che non ha eguali nella storia degli sport professionistici americani, ma che in NHL è stato battuto dai Chicago Blackhawks (28 apparizioni consecutive) e soprattutto dai Bruins (29).

Ad Ovest la testa di serie numero 1 è il Dallas Stars e se la vedranno con gli ottavi Minnesota Wild, che si sono aggiudicati la seconda wild card della Conference.
L’avversaria al turno successivo uscirà dallo scontro tra i Saint Louis Blues ed i campioni NHL uscenti dei Chicago Blackhawks, con gli ‘Hawks che per gara-1 mercoledì 13 dovranno fare a meno di una pedina fondamentale nel loro scacchiere quale il difensore Duncan Keith, perché starà scontando l’ultimo dei 6 turni di squalifica comminatigli per avere dato una bastonata in faccia all’attaccante dei Minnesota Wild Charlie Coyle, durante il match del 29 marzo scorso.
Nella parte bassa del tabellone, invece, gli Anaheim Ducks che si sono aggiudicati all’ultimo la Pacific Division ai danni dei Los Angeles Kings, si scontreranno con i Nashville Predators, detentori della prima wild card dell’Ovest, mentre si può facilmente prevedere che ci sarà un “infuocato” derby californiano tra i Los Angeles Kings ed i San José Sharks, con gli Squali che, sia nei playoff del 2013 che del 2014, sono stati buttati fuori proprio dai “cugini” Losangeleni, ma soprattutto hanno da “vendicare” l’onta della “storica” rimonta subita da 3-0 per loro, a 4-3 per i Kings, al primo turno dei playoff 2014.

La classifica finale della regular season di Eastern Conference:
1° Washington Capitals* 120 punti (56-18-8) 82 gare disputate;
2° Pittsburgh Penguins* 104 punti (48-26-8) 82 gare disputate;
3° Florida Panthers* 103 punti (47-26-9) 82 gare disputate;
4° New York Rangers* 101 punti (46-27-9) 82 gare disputate;
5° New York Islanders* 100 punti (45-27-10) 82 gare disputate;
6° Tampa Bay Lightning* 97 punti (46-31-5) 82 gare disputate;
7° Philadelphia Flyers* 96 punti (41-27-14) 82 gare disputate;
8° Detroit Red Wings* 93 punti (41-30-11) 82 gare disputate;
9° Boston Bruins 93 punti (42-31-9) 82 gare disputate;
10° Carolina Hurricanes 86 punti (35-31-16) 82 gare disputate;
11° Ottawa Senators 85 punti (38-35-9) 82 gare disputate;
12° New Jersey Devils 84 punti (38-36-8) 82 gare disputate;
13° Montreal Canadiens 82 punti (38-38-6) 82 gare disputate;
14° Buffalo Sabres 81 punti (35-36-11) 82 gare disputate;
15° Columbus Blue Jackets 76 punti (34-40-8) 82 gare disputate;
16° Toronto Maple Leafs 69 punti (29-42-11) 82 gare disputate.

La classifica finale della regular season di Western Conference:
1° Dallas Stars* 109 punti (50-23-9) 82 gare disputate;
2° Saint Louis Blues* 107 punti (49-24-9) 82 gare disputate;
3° Chicago Blackhawks* 103 punti (47-26-9) 82 gare disputate;
4° Anaheim Ducks* 103 punti (46-25-11) 82 gare disputate;
5° Los Angeles Kings* 102 punti (48-28-6) 82 gare disputate;
6° San José Sharks* 98 punti (46-30-6) 82 gare disputate;
7° Nashville Predators* 96 punti (41-27-14) 82 gare disputate;
8° Minnesota Wild*  87 punti (38-33-11) 82 gare disputate;
9° Colorado Avalanche 82 punti (39-39-4) 82 gare disputate;
10° Arizona Coyotes 78 punti (35-39-8) 82 gare disputate;
11° Winnipeg Jets 78 punti (35-39-8) 82 gare disputate;
12° Calgary Flames 77 punti (35-40-7) 82 gare disputate;
13° Vancouver Canucks 75 punti (31-38-13) 82 gare disputate;
14° Edmonton Oilers 70 punti (31-43-8) 82 gare disputate.

Le prime 10 squadre della classifica finale della regular season di NHL
1° Washington Capitals 120 punti (56-18-8) 82 gare disputate;
2° Dallas Stars 109 punti (50-23-9) 82 gare disputate;
3° Saint Louis Blues 107 punti (49-24-9) 82 gare disputate;
4° Pittsburgh Penguins 104 punti (48-26-8) 82 gare disputate;
5° Chicago Blackhawks 103 punti (47-26-9) 82 gare disputate;
6° Anaheim Ducks 103 punti (46-25-11) 82 gare disputate;
7° Florida Panthers 103 punti (47-26-9) 82 gare disputate;
8° Los Angeles Kings 102 punti (48-28-6) 82 gare disputate;
9° New York Rangers 101 punti (46-27-9) 82 gare disputate;
10° New York Islanders 100 punti (45-27-10) 82 gare disputate.

*=qualificate per i play-off.
Vincitore del President Trophy (classifica generale regular season): Washington Capitals.
Vincitori di Conference: Washington Capitals (Eastern) e Dallas Stars (Western).
Vincitori di Division: Washington Capitals (Metropolitan), Florida Panthers (Atlantic), Dallas Stars (Central) ed Anaheim Ducks (Pacific).

About The Author

Related posts