Champions Hockey League: ottavi finale archiviati con lo scandalo IIHF a favore del Lukko Rauma

Champions Hockey League: ottavi finale archiviati con lo scandalo IIHF a favore del Lukko Rauma

(daniele amadasi) Archiviata la fase di qualificazione a gironi della Champions Hockey League targata IIHF fra le serate di martedì 16 e  mercoledì 24 novembre hanno preso al via i play-off ad eliminazione diretta con la disputa delle gare di andata e ritorno degli ottavi di finale.

Ottavi di finale archiviati con il passaggio del turno sul ghiaccio di Sparta Praga (Cekia), Leksands (Svezia), Tappara Tampere (Finlandia), Frölunda Indians Göteborg (Svezia), Bayern Monaco (Germania), Rogle Angelholm (Svezia) e Rouen Dragons (Francia) ed a tavolino del Lukko Rauma (Finlandia) a seguito della scandalosa decisione da parte della IIHF a scapito dei valori della lealtà sportiva e della formazione italiana del Bolzano Foxes.
Vinta a Bolzano la gara di andata per 3-1 la formazione finlandese del Lukko Rauma a poche ore dalla sfida di ritorno ha reso noto la positività al Covid-19 di 11 propri atleti, che avrebbe dovuto portare al rinvio della stessa ad altra data oppure come da regolamento alla vittoria a tavolino a favore del Bolzano per 0-3, con annesso passaggio del turno a favore dei Foxes. Invece i vertici della CHL targati IIHF hanno sfoderato la vergognosa scelta di annullare la sfida di ritorno e di promuovere a tavolino il Lukko Rauma solo sulla base del risultato del match di andata, andando contro ogni logica e regolamento sportivo.

Così nelle gare di andata di martedì 16 e mercoledì 17 novembre: Skelleftea – Sparta Praga 1-3 Klagenfurt – Leksands 4-0, Vaxjo – Tappara Tampere 2-2, Bolzano Foxes – Lukko Rauma 1-3, Mannheim – Frölunda Indians Göteborg 1-10, Friborgo – Bayern Monaco 2-4, Zurigo Lions – Rogle Angelholm 3-4 e Rouen Dragons – Red Bull Salisburgo 3-0.

Così nelle gare di ritorno di martedì 23 e mercoledì 24 novembre: Sparta Praga – Skelleftea 1-2, Tappara Tampere – Vaxjo 4-2, Frölunda Indians Göteborg – Mannheim 4-1, Rogle Angelholm – Zurigo Lions 3-1, Leksands – Klagenfurt 8-1, Lukko Rauma – Bolzano Foxes non disputata, Bayern Monaco – Friborgo 3-2 e Red Bull Salisburgo – Rouen Dragons 3-1.

Archiviato con la scandalosa scelta antisportiva a favore del Lukko Rauma, la Champions Hockey League targata IIHF tornerà protagonista nella speranza di poter nel tempo ritornare ad essere una competizione credibile, nelle serate di martedì 7 e mercoledì 14 dicembre con la disputa delle gare di andata e ritorno dei quarti di finale. A seguire poi le sfide di semifinali (4 ed 11 gennaio) e la finalissima per il titolo di martedì 1° marzo 2022.

Così nelle gare di andata dei quarti di martedì 7 dicembre: Lukko Rauma IIHF – Bayern Monaco, Sparta Praga – Rogle Angelholm, Tappara – Rouen Dragons e Leksands – Frölunda Indians Göteborg.

Così nelle gare di ritorno dei quarti di martedì 14 dicembre: Frölunda Indians Göteborg – Leksands, Rogle Angelholm – Sparta Praga, Rouen Dragons – Tappara Tampere e Bayern Monaco – Lukko Rauma IIHF.

L’albo d’oro della rinata CHL targata IIHF.
2014-2015: Lulea Hockey (Svezia).
2015-2016: Frolunda Indians Göteborg (Svezia).
2016-2017: Frolunda Indians Göteborg (Svezia).
2017-2018: Jyp Jyväskylä (Finlandia).
2018-2019: Frölunda Indians Göteborg (Svezia).
2019-2020: Frölunda Indians Göteborg (Svezia).
2020-2021: non disputata per pandemia da Covid-19.
2021-2022: ?


@ Riproduzione Riservata

About The Author

Related posts