Focus NHL: il punto al 14 novembre

Focus NHL: il punto al 14 novembre

(rossana pilotti)  Nuovo appuntamento con le vicende dell’hockey su ghiaccio nordamericane analizzate e raccontate attraverso il nostro consueto e settimanale “Focus NHL”, che riparte dalla Eastern Conference e dai leader dei Washington Capitals, vittoriosi ieri sera, dopo gli shoutout, sul ghiaccio del Wells Fargo center di Philadelphia nel big-match che li
vedeva opposti ai padroni di casa dei Flyers. Il punteggio finale è stato 1-2 (0-1, 0-0, 1-0, 0-0; 0-1) anche grazie ai 30 salvataggi del goalie dei Caps Brayden  Holtby, che ha parato pure il penalty decisivo tirato da Sean Couturier quando il match era ancora aperto.
Dai Caps ai New York Islanders, che proseguono nel loro momento magico, visto che sono arrivati ieri sera al 13° risultato utile consecutivo grazie alla vittoria casalinga con il punteggio di 5-4 (2-0, 1-2, 2-2) sui Toronto Maple Leafs. Trascinatore degli Islanders i22.enne attaccante Quebecoise Anthony Beauvillier, autore di una doppietta e di due assist, che vale per i newyorkesi il secondo posto in Conference, davanti ai Boston Bruins.
Rimanendo in tema “Focus NHL” ed ottimo periodo di forma veniamo ai
Montreal Canadiens, che rispetto alla  scorsa settimana hanno scalato 4 posizioni. In fondo alla classifica, invece, gli Ottawa Senators del “caldissimo” Jean-Gabriel Pageau ieri sera hanno  rifilato una “sanguinosa” sconfitta ai New Jersey Devils in casa loro, facendoli scivolare di nuovo all’ultimo  posto. Il match del Prudencial Center di Newark è difatto terminato con il punteggio di 2-4 (2-1, 0-0, 0-3) e la prima tripletta in NHL per Pageau (in rete al 14’54”, al 57’59” ed al 59’34”), che nelle ultime 6 gare è sempre andato in gol.

Dalla Eastern ci spostiamo alla Western Conference, guidata ancora dai Saint Louis Blues, nonostante la sconfitta di martedì 12 novembre agli shoutout contro i lanciatissimi Arizona Coyotes. Punteggio finale del big-match dell’Enterprise Center 2-3 (1-0, 1-1, 0-1, 0-0; 0-1), con gli ospiti che si sono  avvalsi delle 33 parate del goalie Darcy Kuemper e della super prestazione di Conor Garland, autore del gol del 3-3 al 45’58” e del penalty vincente.
Della sconfitta subita dai campioni NHL in carica hanno tratto vantaggio sia gli Edmonton Oilers che i Colorado Avalanche, posizionati rispettivamente al secondo ed al terzo posto. Avalanche reduci dalla vittoria esterna sui Winnipeg Jets per 0-4 (0-1, 0-0, 0-3) grazie alla doppietta di Nathan Mac Kinnon ed alle 40 parate di Adam Werner, subentrato dopo appena 31 secondi dal face-off per via dell’infortunio occorso a Pavel Francouz ed autore di uno strepitoso shutout !!!
A livello di note negative invece da segnalare quella dei Vegas Golden Knights giunti ieri sera alla terza sconfitta consecutiva, rimediata in casa alla T-Mobile Arena di Las Vegas per 3-5 (2-1, 0-2, 1-2) per mano dei Chicago Blackhawks che hanno avuto come MVP del match il goalie Corey Crawford.
Dal punto di vista statistico invece c’è da registrare la partita numero 1’000 in carriera NHL disputata ieri da Corey Perry e festeggiata al meglio dai suoi Dallas Stars vincitori in Canada alla Scotiabank Saddledome per 1-3 (0-0, 0-1, 1-2) sui Calgary Flames grazie alle reti di  Joe Pavelski (doppietta) e Scott Dowling.

La classifica aggiornata della Eastern Conference:
1° Washington Capitals 32 punti (14-2-4) 20 gare disputate;
2° New York Islanders 27 punti (13-3-1) 17 gare disputate;
3° Boston Bruins 26 punti (11-3-4) 18 gare disputate;
4° Montreal Canadiens 23 punti (10-5-3) 18 gare disputate;
5° Philadelphia Flyers 23 punti (10-5-3) 18 gare disputate;
6° Florida Panthers 23 punti (9-4-5) 18 gare disputate;
7° Pittsburgh Penguins 22 punti (10-6-2) 18 gare disputate;
8° Toronto Maple Leafs 22 punti (9-7-4) 20 gare disputate; ​
9° Carolina Hurricanes 21 punti (10-7-1) 18 gare disputate;
10° Buffalo Sabres 20 punti (9-6-2) 17 gare disputate;
11° Tampa Bay Lightning 18 punti (8-5-2) 15 gare disputate;
12° New York Rangers 18 punti (8-6-2) 16 gare disputate;
13° Columbus Blue Jackets 16 punti (6-8-4) 18 gare disputate;
14° Ottawa Senators 15 punti (7-10-1) 18 gare disputate;
15° Detroit Red Wings 15 punti (7-12-1) 20 gare disputate;
16° New Jersey Devils 14 punti (5-8-4) 17 gare disputate.

La classifica aggiornata della Western Conference:
1° Saint Louis Blues 28 punti (12-3-4) 19 gare disputate;
2° Edmonton Oilers 26 punti (12-6-2) 20 gare disputate;
3° Colorado Avalanche 24 punti (11-5-2) 18 gare disputate;
4° Arizona Coyotes 24 punti (11-6-2) 19 gare disputate;
5° Vancouver Canucks 23 punti (10-6-3) 19 gare disputate;
6° Calgary Flames 23 punti (10-8-3) 21 gare disputate;
7° Nashville Predators 21 punti (9-6-3) 18 gare disputate;
8° Winnipeg Jets 21 punti (10-8-1) 19 gare disputate;
9° Vegas Golden Knights 21 punti (9-8-3) 20 gare disputate;
10° Dallas Stars 20 punti (9-8-2) 19 gare disputate;
11° Anaheim Ducks 20 punti (9-8-2) 19 gare disputate;
12° Chicago Blackhawks 18 punti (7-7-4) 18 gare disputate;
13° San José Sharks 17 punti (8-10-1) 19 gare disputate;
14° Minnesota Wild 13 punti (6-11-1) 18 gare disputate;
15° Los Angeles Kings 13 punti (6-11-1) 18 gare disputate.

Le prime 10 squadre della classifica generale di NHL:
1° Washington Capitals 32 punti (14-2-4) 20 gare disputate;
2° Saint Louis Blues 28 punti (12-3-4) 19 gare disputate;
3° New York Islanders 27 punti (13-3-1) 17 gare disputate;
4° Boston Bruins 26 punti (11-3-4) 18 gare disputate;
5° Edmonton Oilers 26 punti (12-6-2) 20 gare disputate;
6° Colorado Avalanche 24 punti (11-5-2) 18 gare disputate;
7° Arizona Coyotes 24 punti (11-6-2) 19 gare disputate;
8° Montreal Canadiens 23 punti (10-5-3) 18 gare disputate;
9° Philadelphia Flyers 23 punti (10-5-3) 18 gare disputate;
10° Florida Panthers 23 punti (9-4-5) 18 gare disputate.

About The Author

Related posts