Focus NHL: il punto after l’All Star Game 2019

Focus NHL: il punto after l’All Star Game 2019

(rossana pilotti) Archiviata l’edizione 2019 dell’All Star Game di San José con la vittoria dell’All Star Team della Metropolitan Division su quello della Central per 10-5 (5-0, 5-5) caratterizzata dalla doppietta ed ai 3 assist per parte firmati da Sidney Crosby e Mathew Barzal, riprendiamo a parlare di regular season attraverso il nostro consueto Focus NHL.

Regular season ripresa da lunedì 28 gennaio con i Pittsburgh Penguins che hanno approfittato del successo nel big match contro i primi della classe dei i Tampa Bay Lightning per scalare tre posizioni a livello di Eastern Conference. Punteggio finale 4-2 (3-0, 1-0, 0-2), con un 1° periodo tutto di marca Penguins, che nei primi 8 minuti del periodo hanno piazzato un parziale stordente grazie ai gol di Riley Sheahan (03’25”), Phil Kessel (08’05”) e Sidney Crosby (08’21”). D’altra parte un campione come Sid the Captain non poteva non sentirsi particolarmente stimolato da una sfida simile. Lo stesso discorso vale anche per i suoi compagni di squadra; infatti, il gol del momentaneo 4-0 è arrivato al 26’02”per mano di Kris Letang, che è diventato così il più prolifico difensore nella storia dei Pinguini, con i suoi 108 gol, Evgeni Malkin, grazie ai 2 assist in occasione dei gol di “Ciccio” Kessel e di Letang, ha tagliato il traguardo dei 600 assist in carriera ed il goalie Matt Murray, con i suoi 33 salvataggi, ha tenuto il miglior attacco dell’intera Lega alla miseria di 2 gol segnati da J.T Miller (55’50”) e da Steven Stamkos, quest’ultimo in power-play (57’56”) troppo tardi però per riaprire davvero la partita.

Hanno ripreso alla grande anche i Philadelphia Flyers, che lunedì 28 gennaio hanno battuto tra le mura “amiche” del Wells Fargo Center i Winnipeg Jets, con il punteggio di 3-1 (0-0, 2-1, 1-0), anche grazie al season high di 31 salvataggi fatto registrare dal goalie Carter Hart e il giorno dopo hanno battuto per 1-0 (1-0, 0-0, 0-0) i New York Rangers al Madison Square Garden, grazie al 1° shutout stagionale del goalie Anthony Stolarz ed al gol messo a segno da Oskar Lindblom (01’40”).
Rimanendo in tema Focus NHL ma passando alla Western Conference c’è da segnalare il rafforzamento della settima posizione da parte dei Dallas Stars grazie alla vittoria casalinga di ieri sui Buffalo Sabres. Il match dell’American Airlines Center è finito 1-0 (1-0, 0-0, 0-0) per i padroni di casa, soprattutto grazie al 3° shutout stagionale del goalie Ben Bishop ed al gol messo a segno da Jamie Benn (08’39”).

I Winnipeg Jets hanno approfittato, invece, della vittoria in casa dei Boston Bruins di martedì 29 gennaio per strappare ai San José Sharks la seconda posizione in classifica, dietro ai Calgary Flames. Il match del TD Garden è finito 3-4 (2-1, 0-0, 1-2) dopo gli shot-out, nonostante la doppietta tra 1° e 3° periodo di Patrice Bergeron, perché, sempre nel 3° periodo, Kyle Connor dei Jets ha risposto con una doppietta, messa assieme in 34 secondi ed ha poi segnato il penalty vincente, mentre il goalie Connor Hellebuyck, non contento dei 36 salvataggi durante i tempi regolamentari e l’overtime, ha pure parato tutti e 3 i penalty tirati per i padroni di casa da Jake De Brusk, David Pastrnak e Brad Marchand.

L’aggiornata classifica della Eastern Conference:
1° Tampa Bay Lightning 76 punti (37-11-2) 50 gare disputate;
2° New York Islanders 63 punti (29-15-5) 49 gare disputate;
3° Toronto Maple Leafs 62 punti (30-17-2) 49 gare disputate;
4° Montreal Canadiens 61 punti (28-18-5) 51 gare disputate;
5° Pittsburgh Penguins 60 punti (27-17-6) 50 gare disputate;
6° Boston Bruins 60 punti (27-17-6) 50 gare disputate;
7° Washington Capitals 60 punti (27-17-6) 50 gare disputate;
8° Columbus Blue Jackets 59 punti (28-18-3) 49 gare disputate;
9° Buffalo Sabres 56 punti (25-19-6) 50 gare disputate;
10°Carolina Hurricanes 54 punti (24-20-6) 50 gare disputate;
11° New York Rangers 49 punti (21-21-7) 49 gare disputate;
12° Florida Panthers 48 punti (20-20-8) 48 gare disputate;
13° Philadelphia Flyers 48 punti (21-23-6) 50 gare disputate;
14° New Jersey Devils 45 punti (19-23-7) 49 gare disputate;
15° Detroit Red Wings 45 punti (19-25-7) 51 gare disputate;
16° Ottawa Senators 43 punti (19-26-5) 50 gare disputate.

L’aggiornata classifica della Western Conference:
1° Calgary Flames 71 punti (33-13-5) 51 gare disputate;
2° Winnipeg Jets 66 punti (32-16-2) 50 gare disputate;
3° San José Sharks 65 punti (29-16-7) 52 gare disputate;
4° Nashville Predators 64 punti (30-18-4) 52 gare disputate;
5° Vegas Golden Knights 62 punti (29-19-4) 52 gare disputate;
6° Minnesota Wild 55 punti (26-21-3) 50 gare disputate;
7° Dallas Stars 54 punti (25-21-4) 50 gare disputate;
8° Colorado Avalanche 52 punti (22-20-8) 50 gare disputate;
9° Vancouver Canucks 52 punti (23-22-6) 51 gare disputate;
10° Anaheim Ducks 51 punti (21-21-9) 51 gare disputate;
11° Arizona Coyotes 50 punti (23-23-4) 50 gare disputate;
12° Saint Louis Blues 49 punti (22-22-5) 49 gare disputate;
13° Edmonton Oilers 49 punti (23-24-3) 50 gare disputate;
14° Chicago Blackhawks 45 punti (18-24-9) 51 gare disputate;
15° Los Angeles Kings 44 punti (20-26-4) 50 gare disputate.

Le prime 10 squadre della classifica generale:
1° Tampa Bay Lightning 76 punti (37-11-2) 50 gare disputate;
2° Calgary Flames 71 punti (33-13-5) 51 gare disputate;
3° Winnipeg Jets 66 punti (32-16-2) 50 gare disputate;
4° San José Sharks 65 punti (29-16-7) 52 gare disputate;
5° Nashville Predators 64 punti (30-18-4) 52 gare disputate;
6° New York Islanders 63 punti (29-15-5) 49 gare disputate;
7° Toronto Maple Leafs 62 punti (30-17-2) 49 gare disputate;
8° Vegas Golden Knights 62 punti (29-19-4) 52 gare disputate;
9° Montreal Canadiens 61 punti (28-18-5) 51 gare disputate;
10° Pittsburgh Penguins 60 punti (27-17-6) 50 gare disputate.

About The Author

Related posts