Focus NHL: alla scoperta dei Nashville Predators 2019-2020

Focus NHL: alla scoperta dei Nashville Predators 2019-2020

(rossana pilotti) Dopo la presentazione dei Dallas Stars proseguiamo il nostro viaggio alla scoperta delle 31 franchigie che prenderanno parte alla stagione professionista nordamericana 2019-2020 andando alla scoperta in questa nostra terza puntata dei Nashville Predators.

Rimanendo quindi in Central Division non possiamo non iniziare a livello di Nashville Predators dall’ingaggio sul mercato dei free agent del big Matt Duchene, ingolosendolo con un contrattone da 56 milioni di dollari complessivi spalmati su 7 anni. E’ stata una decisione importante che ha costretto i Preds a fare spazio nel proprio monte salari ed a sacrificare P.K. Subban, scambiato con i New Jersey Devils il 22 giugno scorso.
Per rimpiazzare la sua partenza nel reparto arretrato, oltre a scommettere sul giovane e talentuoso Dante Fabbro, che i Preds hanno già in casa, è arrivato dai Devils il 24.enne Steven Santini, che va ad aggiungersi ad una rosa già ricca e profonda, che oltre ad annoverare Roman Josi, Mattias Ekholm e Ryan Ellis, è completata da Dan Hamhuis, Matt Irwin e Yannick Weber.
Lo strepitoso goalie Pekka Rinne dovrebbe quindi essere ben coadiuvato dai suoi compagni del reparto arretrato anche per la prossima stagione!
Per allenare al meglio il powerplay dei Preds e renderlo più efficace, ‘che la scorsa stagione è finito 29.esimo per efficienza, al pari con quello dei New York Islanders, è stato assunto come assistente di coach Peter Laviolette, Dan Lambert, proveniente dalla Western Hockey League, dove ha guidato nelle 2 scorse stagioni la compagine di Spokane. Sarà lui che sarà chiamato a curare in particolar modo questo aspetto del gioco, trovando il modo di far fruttare anche nelle situazioni di superiorità numerica, tutta la profondità e la qualità dell’attacco dei Preds, a maggior ragione dopo l’ingaggio di Duchene.

About The Author

Related posts