Qui KHL: allo Salavat la Lokomotiv Cup

Con l’opening match tra Salavat Yulaev ed Atlant Mytishchi disputato lunedì sera ad Ufa davanti a 7’950 spettatori, ha preso inizio la stagione 2011-2012 della Kontinental Hockey League, funestata come purtroppo noto dalla tragedia aerea che ha visto lo scorso mercoledì 7 settembre l’intera squadra della Lokomotiv Yaroslav: 26 giocatori ed 11 menbri dello staff tecnico. E’ di ieri difatti la notizia che anche Alexander Galimov, unico superstite allo schianto aereo, non ce l’ha fatta, terminando la sua vita a 26 anni e la sua agonia causata dal 90% delle ustioni sul suo corpo.

Match inaugurale della KHL che metteva in palio la Lokomotiv Cup, in ricordo dei giocatori dello Yaroslav, vinto in rimonta per 5-3 (0-3 2-0 3-0) dai padroni di casa del Salavat Yulaev.
Atlant avanti difatti 3-0 dopo appena 17 minuti di gara per via delle marcature firmate da  Patrik Zakrisson, Rafael Batyrshin e Branko Radivojevic, ma ripresa e poi superata con il passare del tempo dallo Salavat Yulaev, in rete con Pyotr Schastlivy e Yury Trubachyov nel corso del secondo periodo, con Rihard Steglik e con la doppietta di Igor Grigorenko negli ultimi venti minuti di gioco.
Oltre alla sfida inauguarale tra i campioni in carica della KHL e l’Atlant Mytishchi, nei primi due giorni di campionato si sono giocate altre nove partite, caratterizzate da una sola vittoria da due punti firmata Traktor Chelyabinsk (3-2 ai rigori al Metallurg Novokuznetsk), dalla prima assoluta della formazione slovacca del Lev di Poprad (sconfitto in casa davanti a 4’500 spettatori dal Metallurg Magnitogorsk per 2-4) e dal primo shoot-out stagionale firmato Vitaly Koval (Torpedo Nizhniy Novgorod). Da segnalare infine oltre alla doppietta di Igor Grigorenko quelle di Lyubosh Bartechko (Magnitogorsk), Sergei Andronov (CSKA), Petrov Kirill (Ak Bars Kazan) e Kalinin Dmitry (Ska San Pietroburgo).

Hockey giocato a parte, è stata ufficializzata fa parte del Presidente della, Yuri Yákovlev, la rinuncia alla partecipazione alla stagione corrente della KHL per rimanere vicini alle famiglie dei giocatori morti e per avere il tempo necessario per ricostruire una squadra. Decisione maturata sabato scorso nel giorno in cui 100’000 persone di Yaroslav hanno dato insieme Vladimir Putin, Dmitry Medvedev e ad altre numerose autorità del governo russo, l’ultimo saluto ai giocatori ed allo staff tecnico della Lokomotiv.
A fronte di quanto sopra nella riunione di Lega di ieri, il Presidente della KHL,  Alexander Medvedev, ha reso noto che il governo nazionale della Federazione Russa farà fronte a soddisfare tutti gli impegni contrattuali della Lokomotiv Yaroslavl nei confronti delle famiglie dei giocatori e che insieme al sindacato dei giocatori ed al Ministero dello Sport verrà presa una decisione su un prossimo ed eventuale ricollocamento della Lokomotiv nella Kontinental Hockey League, che nella presente stagione verrà giocata da 23 squadre.
Allo stesso tempo è stata garantita a partire da dicembre l’ingresso di una nuova squadra senior della Yaroslavl nel campionato cadetto russo della VHL, che essendo già iniziato vedrà di fatto la disputa di partite amichevoli da parte della Lokomotiv, non contribuendo pertanto alla modifica della classifica. Partecipazione subordinata però all’assicurazione garantita di un posto nei play-offs della VHL 2011-2012, che dovrà quindi ammettere ai play-off da canto suo solo le prime quindici delle ventidue squadre al via del campionato, con il sedicesimo posto riservato alla nuova Lokomotiv Yaroslavl.
Altresì è stata confermata la partecipazione della Lokomotiv al campionato nazionale juniores targato MMC, mentre è al vaglio la possibilità di poter escludere nei prossimi anni la presenza delle giovani leve dello Yaroslavl nei cosiddetti entry-draft, favorendo di fatto la promozione in prima squadra dei giocatori cresciuti nel settore giovanile senza il rischio di vederli andare a giocare altrove.

Primi Risultati.
Lunedì 12 settembre:
Salavat Ulaev Ufa – Atlant 5-3, Traktor Chelyabinsk – Metallurg Novokuznetsk 3-2 dr, Severstal Cherepovec – UHC Dynamo 3-1, Vityaz Chehov –  Torpedo Nizhniy Novgorod 0-3, CSKA Mosca – Yugra Khanty Mansyisk 3-2, Dinamo Minsk – Avangard Omsk 4-1 e Lev Poprad  – Metallurg Magnitogorsk 2-4.
Martedì 13: Sibir Novosibirsk – Amur Khabarovsk 5-2, Ak Bars Kazan  – Dinamo Riga 5-2 e Neftehimik Niznekamsk – Ska San Pietroburgo 1-3.  

Prossime partite in programma.
Mercoledì 14:
Avtomobilist Ekaterinburg – Metallurg Novokuznetsk, Barys Astana – Traktor, Vityaz – UHC Dynamo, SKA San Pietroburgo – Avangard Omsk, Spartak Mosca – Torpedo, Dinamo Minsk – Yugra Khanty Mansyisk. 
Giovedì 15: Sibir Novosibirsk – Amur Khabarovsk ed Atlant – Dinamo Riga

 

Fonte della foto di copertina: www.khl.ru

About The Author

Related posts