Qui KHL: alla scoperta della nuova stagione 2013-2014

Mancano poco più di tre mesi al via della sesta stagione di Kontinental Hockey League, inaugurata a settembre dalla disputa della Lokomotiv Cup tra i campioni in carica della Dynamo Mosca e del Traktor Chelyabinsk, ma le attività sul fronte hockey mercato sono molto calde e di stretta attualità, soprattutto ma non solo, in casa delle due nuove franchigie, la formazione ceka dell’HC Vladivostok e quella croata del KHL Medveščak Zagabria, che faranno parte della nuova versione a 28 squadre della KHL 2013-2014.

Ma andiamo per ordine e partiamo dalle ultime vicende di mercato, che hanno visto in un solo giorno della scorsa settimana, lo scambio record di sei giocatori tra Ska San Pietroburgo e Severstal Cherepovets. Sono difatti approdati a Cherepovets il goalie Ivan Kasutin, il difensore Grigori Serkin e gli attaccanti Sergei Monakhov e Gleb Klimenko, mentre sono andati a vestire le maglie dello Ska di San Pietroburgo (che ha tra l’altro oggi ingaggiato dall’Atlant Mytishchi l’ala Gleb Klimenko) i due attaccanti Vadim Shipachyov e Yevgeni Ketov.

Dal mercato che c’è a quello che ci sarà targato HC Vladivostok, la 27.esima formazione approvata in KHL, alle prese con la scelta del nickname attraverso un concorso fra i propri sostenitori e pronta nei prossimi giorni a mettere a segno i suoi primi colpi.

Operazioni di mercato che invece hanno già visto tra le protagoniste, il KHL Medveščak Zagabria, 28.esima squadra della KHL 2013-2014. Formazione croata che attraverso il duo Aaron Fox e Dragutin Ljubic, rispettivamente Sports Manager e Team Manager, ha già ingaggiato il goalie candese Mark Dekanich, il terzino tedesco Sasa Martinovic, l’ala destra canadese Mike Glumac ed i due attaccanti statunitensi Hugh Jessiman e Nathan Perkovich. Cinque primi acquisti che potrebbero a breve diventare sette, qualora andassero in porto le trattative con l’attaccante ceko Borna Rendulic ed il difensore canadese Cory Sarich. Da registrare infine che il Medveščak, club fondato nel 1961, disputerà le proprie gare alla Dom Sportiva di Zagabria, la cui capienza è di 7’000 spettatori.

 

About The Author

Related posts