Qui Budapest 2011: trionfo Italia, 4-3 all’Ungheria e ritorno in Top Division

Archiviata la quarta giornata dei Mondiali di Prima Divisione di Budapest di venerdì 22 aprile con i successi della Corea sull’Olanda per 6-3 (1-1, 4-2, 0-1) e dell’Ungheria padrona di casa sulla Spagna per 13-1 (5-0, 3-0, 5-1) e con il riposo dell’Italia, nel corso della giornata di ieri di sabato 23 si sono disputate le ultime due gare del Girone "A" mondiale, che oltre alla vittoria della Spagna sulla Corea per 3-2 ai supplementari (1-0, 0-1, 1-1; 1-0), proponeva la supersfida tra Ungheria ed Italia.

Match decisivo per le sorti del girone e per la promozione in Top Division alla vincente della sfida, dal momento che sia i magiari che gli italiani sono arrivati allo scontro diretto con tre vittorie a testa ed a punteggio pieno. Alla fine Ungjheria – Italia si è conclusa 3-4 ai supplementari (1-3, 1-0, 1-0; 0-1) a favore degli azzurri di coach Rick Cornacchia, che ad un anno di distanza dalla retrocessione in Prima Divisione, ritrovano la risalita nella massima serie dell’hockey mondiale.
Un match molto combattuto che ha visto il Blue Team andare avanti per due volte sul doppio vantaggio, prima sullo 0-2 grazie ai gol di Michael Souza (03’36") e Giulio Scandella (10’00") e poi sull’1-3 rispondendo alla marcatura di Ladanyi (11’42") con la seconda rete Scandella (19’51"). Italia incapace però di gestire il doppio vantaggio nel corso dei restanti due periodi, dove prima Sikorcin (29’57") e poi M.Vas (44’21") superando per due volte Daniel Bellissimo ristabilivano la parità portando la gara ai supplementari. Overtime per nostra fortuna brevissimi dal momento che al 60’56" Armin Helfer superavo il goalie ungherese Szuper gelando il pubblico di casa e regalando all’Italia vittoria e promozione nella Top Division.
Girone "A" di Budapest dei Mondiali di Prima Divisione vinto quindi dall’Italia a quota 11 punti, davanti ad Ungheria (10), Corea (4), Olanda (3) e Spagna (2), quest’ultima retrocessa in Seconda Divisione.

Alla pari del Blue Team Italia, nella prossima Top Division ci sarà anche il Kazakhstan che si è aggiudicato a quota 14 punti con 5 vittorie nelle altrettanti gare disputate, il Girone "B" di Kiev, davanti alla sorprendente Gran Bretagna (12), ai padroni di casa dell’Ucraina (10), alla deudente Polonia (6), alla Lituania (3) ed alla Estonia (0) ultima e retrocessa in Seconda Divisione, alla pari della Spagna (rimpiazzate nel prossimo anno in Prima Divisione da Australia e Romania, vincitrici dei Girone "A" e "B" di Seconda Divisione).

Archiviati i Mondiali di Prima Divisione, i riflettori dell’hockey mondiale si sposteranno dal 29 aprile al 15 maggio in Slovacchia, dove sulle piste di Bratislava e Kosice si disputeranno i Mondiali 2011 di Top Division.

About The Author

Related posts