Mondiali Inline 2011: Cekia d’oro, Italia d’argento

Repubblica Ceka, Italia, Stati Uniti: questo il podio dell’edizione 2011 dei mondiali Firs di inline hockey disputati a Raccaraso, in Abruzzo. Dalle finali di ieri, sabato 16 luglio, si è definito quindi il podio e le medaglie, con gli Usa a superare il Canada per 9-5 nella finale per il 3°-4° posto e l’Italia complice una direzione di gara tutt’altro che casalinga ed anzi sfavorevole, cedere alla fortissima Repubblica Ceka per 2-3 nella finalissima mondiale. Edizione 2011 di Roccaraso che va in archivio oltre alla strepistosa prestazione dell’Italia, con i titoli mondiali femminili degli Usa e giovanili di un Repubblica Ceka, nel ribadire la sua leadership sia a livello juniores che seniores.

In ambito giornalistico e sportivo va prima di tutto elogiata l’impresa dell’Italia guidata dal coach Christian Rela e dal suo vice Angelo Roffo, capace di vincere cinque partite di fila contro Francia, Usa, Messico, Gran Bretagna e Canda, prima di perdere in finale la prima ed unica partita di una cavalcata da voto dieci e con una lode sfuggita anche per colpe e meriti altrui.
Perchè la finalissima Italia – Cekia è finita 2-3 (1-1, 1-2) al minuto 50 dopo un primo periodo equilibrato e caratterizzato dalle marcature di Mantese e Strycek in power play, ma decisa nel secondo periodo quando al minuto 38’38" e con lo stesso Mantese a terra colpito al collo da un disco, Strycek realizzava la rete dell’1-2 sfruttando in pratica ed a tutti gli efeftti una situaizone di doppia superiorità numerica. Gol irregolare e da annullare ma che la coppia arbitrale incredibilmente ed inspiegabilmente concedeva. Break decisivo di una gara sino a quel punto in equilibrio, che vedeva tra l’altro qualche minuto più tardi (49’53") fischiata ad Eisenstecken una penalità dubbia per carica scorretta. Power play ceko e terza rete in superiorità numerica per i futuri campioni del mondo con Lockot (50’07"). Sotto 1-3 un Italia mai doma ritrovava con Fabio Rigoni al 43’17" il gol del 2-3 e della speranza, seppure negli ultimi sei minuti di gara si assisteva ad una melina della Cekia, brava a far girare il disco con il solo intento di far passare il tempo. Finale convulso con Alberti richiamato in panchina e disperato attacco finale degli azzurri alla gabbia dei ceki prima in 5vs4 e poi in 5vs3 negli ultimi dieci secondi, per una penalità modello compensazione rifilata ai ceki. Secondi passati velocissimi, sino al fischio finale che decretava lo storico argento dell’Italia e la medaglia d’oro alla Repubblica Ceka.

Mondiali di Inline Hockey 2011 di Roccaraso
Così nelle semifinali di venerdì:
Cekia- Usa 6-2 ed Italia-Canada 3-2 ds.
Così nelle finali di ieri: Usa-Canada 9-5 ed Italia-Cekia 2-3.
Podio mondiale: 1° Cekia, 2°Italia, 3° Usa.

Il roster dell’Italia vice Campione del Mondo 2011 di inline hockey: Stefano Antinori, Andrea Alberti, Luca Rigoni, Fabio Rigoni, Emanuele Banchero, Dennis Sommadossi, Ingemar Gruber, Enrico Dorigatti, Luca Roffo, Matthias Eisenstecken, Riccardo Mosele, Stefano Frigo, Andrea Comencini e capitan Claudio Mantese. Allenatore: Christian Rela.

About The Author

Related posts