Kontinental Hockey League: tour de force sino al 30 dicembre

Kontinental Hockey League: tour de force sino al 30 dicembre

(daniele amadasi)  Prosegue senza sosta la regular season della Kontinental Hockey League, scalfita nell’orgoglio dall’assurda decisione da parte del CIO di estromettere la nazionale russa dai Giochi Olimpici invernali di Pyeongchang 2018 in Corea del Sud, come da dichiarazione ufficiale resa nota da Losanna da Thomas Bach.

Archiviate le cinque gare di ieri (Amur Khabarovsk – Dinamo Riga 3-1 Lokomotiv Yaroslavl – Dinamo Minsk 3-2, CSKA Mosca – Metallurg Magnitogorsk 1-4, Jokerit Helsinki – Avtomobilist Yekaterinburg 2-3 dr e Vityaz Podolsk – Traktor Chelyabinsk 1-2 i risultati), da oggi, venerdì 22 a sabato 30 dicembre saranno difatti ben 43 le gare disputate, incluse le 8 sfide previste per lunedì 25 dicembre (Sibir Novosibirsk – Neftekhimik Nizhnekamsk, Avangard Omsk – AK Bars azan, Barys Astana – Salavat Ufa,  Metallurg Magnitogorsk – SKA San Pietroburgo, Traktor Chelyabinsk – Dinamo Minsk, Yugra Khanty Mansiysk – Sochi, Lada Togliatti – Lokomotiv Yaroslavl e Dynamo Mosca – CSKA Mosca), giorno del Santo Natale.

Solo nelle giornate del 31 dicembre e dell’1 e 2 gennaio 2018 la Kontinental Hockey League osserverà 72 ore di stop tornando protagonista già da mercoledì 3 gennaio con la disputa delle prime gare del nuovo anno. A livello di cronaca segnaliamo che l’ultima gare di regular season del 2017 dell’allargato massimo campionato russo sarà quella disputata fra lo Slovan Bratislava e lo Jokerit Helsinki alle ore 17.30 di sabato 30 dicembre, mentre la prima gara del 2018 verrà disputata fra l’Amur Khabarovsk ed il Sibir Novosibirsk nel corso della mattinata di mercoledì 3 gennaio.

Di seguito ed infine riportiamo le attuali classifiche, aggiornate quindi al termine delle gare andate in scena nel corso della giornata di ieri, giovedì 21 dicembre, relative quattro Division (Bobrov, Tarasov, Kharlamov e Chernyshev) ed alle due Conference (Western ed Eastern) della KHL 2017-2018.

Bobrov Division (West Conference): SKA San Pietroburgo 108 punti (42), Jokerit Helsinki (Finlandia) 84 (401), Spartak Mosca 61 (43), Dinamo Minsk (Bielorussia) 55 (43), Slovan Bratislava (Slovacchia) 40 (43) e Dinamo Riga (Lettonia) 38 (44).
Tarasov Division (West Conference): CSKA Mosca 96 punti (41), Lokomotiv Yaroslavl 81 (43), Torpedo Nizhny Novgorod 74 (44), Dynamo Mosca 68 (44), HC Sochi 66 (42), Severstal Cherepovets 60 (42) e Vityaz Podolsk 51 (45).
Kharlamov Division (East Conference): AK Bars Kazan 79 punti (43), Neftekhimik Nizhnekamsk 76 (42), Avtomobilist Yekaterinburg 75 (42), Metallurg Magnitogorsk 73 (44),  Traktor Chelyabinsk 65 (43), Lada Togliatti 39 (43) e Yugra Khanty Mansiysk 33 (43).
Chernyshev Division (East Conference): Avangard Omsk 69 punti (42), Barys Astana (Kazakhstan) 63 (43), Salavat Yulaev Ufa 61 (42), Amur Khabarovsk 60 (41), Sibir Novosibirsk 57 (42),  Kunlun Red Star (Cina) 48 (41) ed Admiral Vladivostok 45 (42).

About The Author

Related posts