Focus NHL: Nashville Predators o Winnipeg Jets dopo gara-7?

Focus NHL: Nashville Predators o Winnipeg Jets dopo gara-7?

(rossana pilotti)  Rieccoci puntuali all’appuntamento settimanale con il nostro Focus NHL dedicato alle vicende dei play-off, in spasmodica attesa che nella notte italiana, sul rink della Bridgestone Arena di Nashville, vada in scena gara-7 della semifinale tra i padroni di casa dei Predators ed i Winnipeg Jets. Ci eravamo lasciati una settimana fa con i Jets che si erano portati sul 2-1 nella serie che li vedeva opposti ai favoriti Predators ed ora siamo sul pareggio di 3-3 in attesa della decisiva gara-7.
Giovedì 3 maggio i Preds sono andati a vincere gara-4 nel “catino infuocato” del Bell MTS Place di Winnipeg con il punteggio di 2-1 (0-1, 0-1, 1-0) e 32 “provvidenziali” parate del goalie Pekka Rinne, che si è mirabilmente opposto alle “bocche da fuoco” canadesi.
Domenica 5 maggio la serie è ritornata negli USA per gara-5 con l’inerzia dalla parte dei Preds, che avrebbero potuto far valere il fattore campo, per portarsi ad un passo dal passaggio del turno. Invece, dopo un 1° periodo finito a reti inviolate, i Jets sono letteralmente “decollati” nel 2° periodo, segnando 4 gol (tra cui la doppietta di Kyle Connor) ed aggiudicandosi così il match con il punteggio finale di 6-2 (0-0, 2-4, 0-2), mentre il goalie Connor Hellebuyk “restituiva il favore” a Rinne, bloccando ben 38 conclusioni a rete tentate dai compagni di squadra del fenomenale goalie finlandese.
Lunedì 7 maggio nuovo trasloco in Canada per gara-6 ed i Preds hanno “riacciuffato per i capelli” la serie,  grazie al 4-0 (0-1, 0-1, 0-2) che porta le firme di Filip Forsberg e Viktor Arvidsson ed al 2° shut out di questi playoff per Pekka Rinne.
Stanotte come già detto l’ultimo atto delle serie fra Nashville Predators e Winnipeg Jets.

L’altra semifinale di Western vedeva impegnati i Vegas Golden Knights ed i ben più esperti San José Sharks, la “matricola delle meraviglie” ha scritto un altro capitolo della propria mirabolante stagione d’esordio buttando fuori dai playoff gli Squali per 4 gare vinte a 2. Ma facciamo un passo indietro ripartendo dal 2-2 di settimana scorsa.
Sabato 5 maggio i Golden Knights si sono aggiudicati gara-5 per 5-3 (1-0, 2-0, 2-3), tra le mura “amiche” della T-Mobile Arena di Las Vegas e poi hanno completato l’opera domenica 6 maggio, andando a vincere al SAP Center di San José gara-6, con il punteggio finale di 3-0 (0-0, 0-2, 0-1) ed il 4° shut out stagionale del goalie Marc-André Fleury.

Cambiando coordinate geografiche da Ovest ad Est ma sempre nell’ambito del nostro Focus NHL possiamo dire che ad Est è già tutto pronto e che all’Amalie Arena di Tampa Bay in Florida venerdì 11 maggio si alzerà il sipario su gara-1 della finale di Conference che vede opposti i padroni di casa dei Tampa Bay Lightning ai Washington Capitals di Alexander Ovechkin, che stavolta è uscito vincitore dal confronto col sempiterno rivale Sidney Crosby!
Infatti, i Caps sono riusciti nell’impresa di eliminare dai playoff i campioni in carica dei Pittsburgh Penguins, aggiudicandosi la semifinale che li vedeva opposti per 4 gare a 2. Ci eravamo lasciati con gli Aquilotti capitolini in vantaggio 2-1 nella serie, ma giovedì 3 maggio i Pinguini si sono aggiudicati gara-4 per 3-1 (0-0, 2-1, 1-0), tra le mura “amiche” della PPG Paints Arena di Pittsburgh, grazie al gol di Evgeni Malkin al suo rientro sul ghiaccio ed alla doppietta di Jake Guentzel tra 2° e 3° periodo. Ritornati a Washington sabato 5 maggio per gara-5, i Caps hanno “messo fuori ancora la freccia per il sorpasso” grazie al 6-3 (2-1, 0-2, 4-0) rifilato ai Pinguini e costruito con le 36 parate vincenti del goalie Braden Holtby, che si è opposto in ogni modo possibile ed immaginabile al “letale” attacco dei Campioni NHL in carica ed un 3° periodo perfetto da 4 gol a 0.
Il sorpasso è stato poi completato lunedì 7 maggio in gara-6, proprio nella “tana” dei Pinguini, con la vittoria dei Caps per 2-1 (0-0, 1-1, 0-0, 0-1), ma ci è voluto l’overtime, dove il gol di Evgeni Kuznetsov al minuto 65’27” ha regalato a capitan Ovechkin e soci il tanto agognato passaggio del turno!

I Tampa Bay Lightning, invece, si sono aggiudicati per 4 gare ad 1 la semifinale che li vedeva opposti ai Boston Bruins.
Settimana scorsa li avevamo lasciati sul 2-1 nella serie, poi venerdì 4 maggio, la fondamentale vittoria di gara-4 per 4-3 (1-2, 1-0, 1-1, 0-1), al TD Garden di Boston, ha portato i Bolts ad un passo dal passaggio del turno. Una vittoria acciuffata nell’overtime, grazie al gol “fortunoso” di Dan Girardi al minuto 63’18”, nato da un tiro scagliato da Alex Killorn, che è stato deviato dal pattino di Brian Gionta dei Bruins, finendo sulla stecca di Girardi.  Quindi, serie che è ritornata al sole della Florida dove, domenica 6 maggio, i Bolts si sono aggiudicati gara-5 con il punteggio di 3-1 (0-1, 2-0, 1-0) ed i 27 salvataggi “miracolosi” del goalie Andrei Vasilevskiy.

Così nelle serie delle semifinali dei playoff Stanley Cup 2018 della Western Conference (serie al meglio delle sette gare):
Nashville Predators vs Winnipeg Jets (1°-2°), serie sul 3-3 dopo gara-6 (1-4, 5-4 d2s, 4-7, 2-1, 2-6 e 4-0).
Vegas Golden Knights vs San José Sharks (3°-6°), serie chiusa sul 4-2 dopo gara-6 (7-0, 3-4 d2s, 4-3 ds, 0-4, 5-3 e 3-0).
Così nella serie della finale di Western Conference: Nashville Predators o Winnipeg Jets vs Vegas Golden Knights (1°/2°-3°).

Così nelle serie delle semifinali dei playoff Stanley Cup 2018 della Eastern Conference (serie al meglio delle sette gare):
Tampa Bay Lightning vs Boston Bruins (1°-2°), serie chiusa sul 4-1 dopo gara-5 (2-6, 4-2, 4-1, 4-3 ds e 3-1).
Washington Capitals vs Pittsburgh Penguins (3°-5°), serie chiusa sul 4-2 dopo gara-6 (2-3, 4-1, 4-3, 1-3, 6-3 e 2-1 ds).
Così nella serie della finale di Eastern Conference: Tampa Bay Lightning vs Washington Capitals (1°-3°).

About The Author

Related posts