Focus NHL: mercato caratterizzato dai restricted free agent

Focus NHL: mercato caratterizzato dai restricted free agent

(rossana pilotti)  Penultimo appuntamento pre-estivo 2019 con il nostro “Focus NHL, incentrato sulle vicende dell’hockey mercato ed in particolare su quelle dei “restricted free agent” più appetibili e talentuosi rimasti a disposizione delle varie franchigie.
Partendo da Mitchell Marner dei Toronto Maple Leafs e passando da Patrick Laine dei Winnipeg Jets, Brayden Point dei Tampa Bay Lightning, Mikko Rantanen dei Colorado Avalanche, Brock Boeser dei Vancouver Canucks, Matthew Tkachuk dei Calgary Flames, Zach Werenski dei Columbus Blue Jackets e Charlie Mc Avoy dei Boston Bruins, per arrivare ad Ivan Provorov e Travis Konecny dei Philadelphia Flyers.

Per restricted free agent si intendono giocatori arrivati al penultimo anno di contratto con le rispettive franchigie; pertanto se un’altra squadra della NHL avanza un’offerta, il team che ne detiene i diritti può pareggiarla (come è successo settimana scorsa ai Carolina Hurricanes, che hanno pareggiato l’offerta fatta dai Montreal Canadien a Sebastian Aho pur di non lasciarselo scappare, ndr) oppure possono lasciar andare il giocatore, ricevendo in cambio un certo numero di scelte ai futuri Entry Draft, per un valore commisurato all’offerta economica presentata. Sicuramente ritroveremo molti di loro a settembre, alla vigilia dei training camp, freschi di rinnovo contrattuale pluriennale e “pesante” da un punto di vista economico.

Nel frattempo e rimanendo in tema Focus NHL, arriviamo agli affari conclusi, partendo dai Colorado Avalanche che hanno preso dai Washington Capitals il restricted free agent Andre Burakovsky e lo hanno messo sotto contratto per la prossima stagione, ma non hanno reso noti i termini economici  dell’accordo.
Poi in questa parte finale del mese di luglio, le squadre sono anche alle prese con quegli atleti con i quali  non sono riuscite a trovare l’accordo e che si sono rivolti al tribunale dell’arbitrato sportivo oppure hanno minacciato di farlo. Come nel caso specifico degli stessi Colorado Avalanche che sono riusciti ad accordarsi con l’attaccante J.T. Compher per un contratto  quadriennale, di cui non si conoscono i termini economici.
Medesima situazione per i Philadelphia Flyers che sono riusciti a 
trovare un accordo in extremis con l’attaccante Scott Laughton per un contratto biennale da 4,6 milioni di  dollari e per u campioni NHL in carica dei Saint Louis Blues, i quali hanno ri-firmato con il goalie Jordan Binnington per le prossime 2 stagioni, per complessivi 8,8 milioni di dollari e con l’attaccante Oskar Sundqvist  per le prossime 4 stagioni, per 11 milioni di dollari complessivi.
Concludiamo questa carrellata con i New  
York Rangers che si terranno il difensore Jacob Trouba anche per le prossime 7 stagioni, per complessivi 56 milioni di dollari, mentre i Washington Capitals, dal canto loro, si terranno anche per i prossimi 2 anni  l’attaccante Jakub Vrana per complessivi 6,7 milioni di dollari ed i Nashville Predators proseguono la collaborazione con Colton Sissons per i prossimi 7 anni, per complessivi 20 milioni di dollari.

About The Author

Related posts