Focus NHL: l’aggiornamento mercato al 12 luglio

Focus NHL: l’aggiornamento mercato al 12 luglio

(rossana pilotti) Nuovo appuntamento settimanale con il nostro Focus NHL e con le novità mercato di una National Hockey League ancora caratterizzata dagli spostamenti dei cosiddetti “free agent”, perchè per nostra fortuna giornalistica non c’è stata solo la notizia del passaggio di John Tavares dai New York Islanders ai Toronto Maple Leafs ad infiammare queste prime due settimane di hockey mercato.

Hanno i fatto destato scalpore anche le partenze di James Neal e di David Perron dai Vegas Golden Knights all’insegna di un “brusco risveglio dopo il sogno”. Il 30.enne attaccante canadese James Neal si è accordato lunedì 2 luglio con i Calgary Flames per un contratto quinquennale da complessivi 28,75 milioni di dollari e nella franchigia canadese troverà un nuovo head-coach, Bill Peters, che ha sostituito il dimissionario Glen Gulutzan e qualche altro volto nuovo: l’attaccante Elias Lindholm ed il difensore Noah Hanifin arrivati da uno scambio con i Carolina Hurricanes, che ha coinvolto Dougie Hamilton e Michael Ferland ed il centro Derek Ryan, ex-Hurricanes lui pure, che domenica 1° luglio si è accordato con i Flames per un contratto triennale da complessivi 9,375 milioni di dollari.
Il classe canadese 1988 David Perron invece è ritornato ad indossare la casacca dei Saint Louis Blues, la squadra che, ricordiamolo, nell’Expansion Draft del 2017 non aveva “protetto” il contratto che aveva con loro, consentendo ai Golden Knights di selezionarlo e che dopo un’ottima stagione nel Nevada, è stata lesta a riprenderselo indietro proponendogli un contratto quadriennale da 16 milioni di dollari complessivi.

In ogni caso e nell’ambito del nostro odierno Focus NHL possiamo comunque segnalare che i Golden Knights hanno cercato di mantenersi competitivi ingaggiando Paul Stastny ed il difensore Nick Holden e poi hanno rinnovato l’attaccante Ryan Reaves, il goalie Oscar Dansk ed il difensore Colin Miller, quest’ultimo con un contratto quadriennale da complessivi 15,5 milioni di dollari ed è l’unico di cui si conoscano i termini economici, perché le due parti hanno evitato in extremis il ricorso alla salary arbitration.
Sempre i Saint Louis Blues, oltre a riprendersi Perron, hanno anche imbastito una trade “corposa” con i Buffalo Sabres per riuscire a mettere le mani sull’attaccante Ryan O’Reilly; in cambio ai Sabres sono andati Patrick Beglund, Vladimir Sobotka, Tage Thompson, una seconda scelta nell’Entry Draft del 2021 ed una prima scelta negli Entry Draft del 2019 oppure del 2020.
Da registrare inoltre che i Sabres hanno 
riconfermato per la prossima stagione Robby Fabbri, Oscar Sundqvist e Dmitrij Jaskin, salutata la partenza di Kyle Brodziak accasatosi con un biennale agli Edmonton Oilers e l’arrivo di altri quattro giocatori: Tyler Bozak (ex-Toronto Maple Leafs con contratto triennale da 15 milioni di dollari complessivi), il goalie Chad Johnson (contratto annuale da 1,75 milioni), l’attaccante Patrick Maroon (contratto di 12 mesi da 1,75 milioni) e Jordan Nolan (contratto annuale più opzione per il secondo di circa 2 milioni a stagione).

About The Author

Related posts