Focus NHL: il punto mercato al 12 luglio 2019

Focus NHL: il punto mercato al 12 luglio 2019

(rossana pilotti)  Dopo il via al mercato versione 2019-2020 con i cosiddetti “free-agent veniamo al nostro e consueto appuntamento targato “Focus NHL” con un nuovo aggiornamento delle trattative di mercato.

Partiamo quindi dai Carolina Hurricanes che terminati i tre anni di contratto di Patrick Marleau post trasferimento dai Toronto Maple Leafs, hanno deciso di rinnovare la fiducia al fuoriclasse canadese, prossimo ai 40 anni. Campagna acquisti dei ‘Canes preseguita con le presentazioni dell’attaccante Erik Haula dai Vegas Golden Knights, in cambio del pari
ruolo Nicolas Roy e di una futura scelta condizionata all’Entry Draft del 2021, della riconferma del neo free-agent Sebastian Aho che firmando un nuovo contratto quinquennale da 42,27 milioni di dollari complessivi ha rinunciato alla pari proposta dei Montreal Canadiens e del prolungamento contrattuale biennale da 6,25 milioni con il goalie Petr Mrazek.
Sul fronte partenze ed addi dal Nord degli Stati Uiniti segnaliamo invece quella del goalie Curtis Mc Elhinney, legatosi in veste di neo free agent (e di back-up di Andrei Vasilevskiy) per le prossime due stagioni ai Tampa Bay Lightning per 2,6 milioni di dollari.

Rimanendo in argomento portieri con il nostro “Focus NHL” passiamo ai Colorado Avalanche, freschi di addio da parte di Semyon Varlamov, accasatosi ai New York Islanders con contratto quadriennale da 20 milioni di dollari. Isles’ che hanno anche rinnovato il contratto per le prossime sette stagioni all’attaccante Anders Lee ed esteso di un anno anche la collaborazione con l’attaccante tedesco Tom Kuhnhackl.
Di contro da New York assisteremo alla partenza del goalie Robin Lehner, accordatosi con contratto annuale da 5 milioni di dollari con i Chicago Blackhawks.
A proposito degli ‘Hawks segnaliamo che in aggiunta al goalie Cam Ward troviamo ad oggi senza contratto ed in versione free-agent anche Justin Williams. Medesima condizione di attesa di un nuovo contratto per il 40.enne Joe Thornton, al bivio fra la scelta di continuare o di smettere di giocare ad hockey, ritirandosi come nei casi di Roberto Luongo e Matt Cullen, che hanno appesa al fatidico chiodo i propri pattini, rispettivamente dopo 20 e 21 anni di carriera in National Hockey League.

About The Author

Related posts