Focus NHL: il nuovo ed aggiornato punto hockey mercato

Focus NHL: il nuovo ed aggiornato punto hockey mercato

(rossana pilotti)  Nuovo aggiornamento estivo con le vicende mercato nordamericane attraverso il nostro consueto Focus NHL settimanale, ripartendo dai Buffalo Sabres e dalle “grandi manovre” per tenersi stretto Jack Eichel ancora a lungo; infatti, il centro statunitense, che la franchigia dello Stato di New York chiamò come 2a scelta assoluta all’Entry Draft 2015, nella stagione 2017/18 entrerà nell’ultimo anno del suo primo contratto da professionista e con il 1° di luglio del 2018 diverrà free agent. Sembra che furono anche i dissapori con l’ormai ex-coach Dan Bylsma, a portare al licenziamento di quest’ultimo il 20 aprile scorso. Eichel ha sempre smentito, ma “voci di corridoio” dicono che, se fosse rimasto “Disco Dan” sulla panchina dei Sabres, il 20.enne originario del Massachussets si sarebbe rifiutato di rinnovare con i Sabres e di conseguenza avrebbe tentato il mercato della free agency.  La nomina di Phil Housley come nuovo head-coach avrebbe “tranquillizzato” Eichel, convincendolo a rimanere a Buffalo. Probabilmente la proposta contenuta nel nuovo contratto sarà per 8 anni, al massimo contrattuale.

Da Buffalo Sabres ma sempre all’interno del nostro Focus NHL, ci spostiamo in casa New York Islanders perchè il capitano John Tavares sta per entrare nell’ultimo anno del “contrattone” da 33 milioni di dollari, che firmò nel 2011 con la franchigia della Grande Mela. Quindi, anche la sua eventuale permanenza agli Isles’ sarà argomento di chiacchiere sotto all’ombrellone in questa estate rovente! Sebbene il centro canadese abbia smentito che al momento è già in atto la negoziazione del suo nuovo contratto, in una intervista concessa martedì a TSN, ha espresso la volontà di rimanere a New York, in maglia Isles’.
Chi ha cambiato casacca è stato invece il goalie Steve Mason, che ha traslocato ai Winnipeg Jets per le prossime 2 stagioni, dove guadagnerà complessivamente 8.200.000 dollari. I Philadelphia Flyers lo hanno sostituito con Brian Elliot, anch’egli per le prossime 2 stagioni, per complessivi 5.500.000 dollari. Al suo posto per contro, i Calgary Flames hanno acquisito le prestazioni di Mike Smith dagli Arizona Coyotes ed anche, seppure in questo caso attraverso uno scambio ma da un altro scambio con i New York Rangers, il finlandese Antti Raanta.
Il grande Ryan Miller invece e nonostante le 37 candeline spente il 17 luglio scorso sulla torta di compleanno, è stato ingaggiato per i prossimi 2 anni dagli Anaheim Ducks, per 4 milioni di dollari complessivi.
Jonathan Bernier si è accasato ai Colorado Avalanche e per ovviare alla partenza di Marc-Andrè Fleury, scelto dalla neonata franchigia dei Las Vegas Golden Knights nell’ambito dell’Expansion Draft, i campioni NHL in carica dei Pittsburgh Penguins hanno ingaggiato come 2° portiere Antti Niemi.
Infine ma sempre a proposito di goalie e di National Hockey League, i Toronto Maple Leafs hanno ingaggiato per le prossime 2 stagioni sia Curtis McElhinney, per 1,7 milioni di che Garret Sparks, proveniente dalla AHL, per 1,35 milioni di dollari.

About The Author

Related posts