Focus NHL: alla scoperta dei Columbus Blue Jackets

Focus NHL: alla scoperta dei Columbus Blue Jackets

(rossana pilotti) Sesta tappa nell’ambito del nostro Focus NHL di presentazione delle 31 franchigie edizione 2018-2019, che riparte, dopo la volta dei Carolina Hurricanes ma rimanendo sempre nell’ambito della Metropolitan Division, dai Columbus Blue Jacketsche si avvicinano alla data d’inizio del training camp con le questioni aperte dei rinnovi di Artemi Panarin e del goalie Sergei Bobrovski, i quali con il 1° luglio 2019 diverranno free agent. Perlomeno per quanto riguarda Panarin, si sono diffuse voci di una sua intenzione di andarsene dall’Ohio, perché l’estensione contrattuale gli era già stata proposta (ma di questo di avevamo già informati), ma la pausa estiva ha “insabbiato” la cosa. Vedremo se nelle prossime settimane ci saranno sviluppi.

Nel frattempo i Blue Jackets con la free agency hanno perso il difensore Jack Johnson (accasatosi ai Pittsburgh Penguins come vi avevamo già detto), il suo collega di reparto Ian Cole, che se ne è andato ai Colorado Avalanche ed il reparto arretrato molto probabilmente dovrà fare a meno almeno fino a novembre anche di Zach Werenski, ancora alle prese con il recupero dall’intervento alla spalla del 3 maggio scorso.  Quindi, Seth Jones avrà più responsabilità e potrebbe esserci spazio per dei volti nuovi come Gabriel Carlsson o Scott Harrington.
Altre partenze di una certa rilevanza sono state quelle di Thomas Vanek e Matt Calvert, in più la stagione deludente di Alexander Wennberg e Brandon Dubinsky ha probabilmente convinto il G.M. Jarmo Kekalainen a mettere sotto contratto 2 centri “di sostanza” come Riley Nash, proveniente dai Boston Bruins, che ha firmato con i Blue Jackets un triennale da complessivi 8,25 milioni di dollari ed Anthony Duclair, a cui i Chicago Blackhawks non hanno esteso la “qualifying offer” e che, invece, ha firmato con i Blue Jackets un contratto annuale da 650.000 dollari.
Queste new entry potrebbero favorire il ritorno di Boone Jenner e Nick Foligno al ruolo originario di ali. Certo, se Cam Atkinson rimane sano e Pierre-Luc Dubois conferma le ottime cose fatte vedere nella sua stagione da rookie, la prima linea d’attacco dei Blue Jackets (completata da Artemi Panarin, se decidesse di rimanere ai Blue Jackets) è potenzialmente una delle più produttive e devastanti dell’intera Lega.  In grado di aiutare la franchigia dell’Ohio a superare lo scoglio, finora insormontabile, del 1° turno dei playoff NHL.

About The Author

Related posts