Focus NHL: alla scoperta dei Carolina Hurricanes 2019-2020

Focus NHL: alla scoperta dei Carolina Hurricanes 2019-2020

(rossana pilotti) Dopo la presentazione dei Pittsburgh Penguins proseguiamo il nostro viaggio alla scoperta delle 31 franchigie che prenderanno parte alla stagione professionista nordamericana 2019-2020, restiamo in Metropolitan Division ed andando alla scoperta in questa nostra ventottesima e quart’ultima puntata, dei Carolina Hurricanes.

Regular season 2019-2010 inziata nel migliore dei modi per i Carolina Hurricanes, vincitori di cinque delle prime sei gare di campionato ed attuale seconda forza della Lega a livello di classifica generale dietro agli Edomon Oilers.
I ‘Canes guidati a livello tecnico dall’ex-giocatore Rod Brind’Amour si sono rinforzati grazie allo scambio del 26 giugno scorso con i Vegas Golden Knights, dal quale ha ottenuto l’attaccante Erik Haula. Il 28.enne finlandese è reduce da una stagione in cui ha giocato poco a causa di un infortunio al ginocchio, ma il suo talento non è minimamente in dubbio ed infatti, lo sta facendo fruttare a Carolina, dove tra l’altro ha ritrovato l’ex-compagno di squadra ai tempi della comune militanza nei Minnesota Wild Nino Neiderreiter, con il quale c’è grande intesa.
Il successivo 30 giugno, da un altro scambio, questa volta con i Florida Panthers, è arrivato il goalie James Reimer ed è per questo motivo che Curtis Mc Elhinney non è stato rinnovato, ma la gerarchia dei portieri con Petr Mrazek (lui sì rinnovato per i prossimi 2 anni, a 3,1 milioni di dollari stagionali) non è ancora chiara ed è probabile che durante la regular season si alterneranno.
In apertura di mercato estivo i Montreal Canadiens avevano fatto una ricca offerta a Sebastian Aho, ma poiché il centro era restricted free agent, i ‘Canes l’hanno pareggiata, riuscendo alla fine a trattenere il 22.enne nativo di Rauma in Finlandia nella Carolina del nord con un nuovo contratto quinquennale da complessivi 42,27 milioni di dollari, che fa di lui il giocatore più pagato della franchigia.
Successivamente il G.M. Don Waddell ha messo sotto contratto Ryan Dzingel, con un biennale da complessivi 6,75 milioni di dollari.
Poiché nel match dello scorso 8 ottobre, vinto dai Canes con il punteggio di 6-3 sui Florida Panthers, Jordan Martinook si è infortunato e ne avrà per un paio di mesi, dal team AHL affiliato dei Charlotte Checkers è stato chiamato il 21.enne Julien Gauthier, che potrebbe fare il suo debutto in NHL in occasione della trasferta di venerdì 11 ottobre al Barclays Center di New York, per il match contro i padroni di casa degli Islanders.
Gauthiers non è l’unico rookie dei ‘Canes, infatti, dall’inizio della stagione c’è anche il 20.enne di nazionalità ceca Martin Necas, dodicesima scelta assoluta dell’Entry Draft 2017, formatosi nel massimo campionato Ceco: l’Extraliga e mandato la scorsa stagione a “farsi le ossa” nel team AHL affiliato di Charlotte, per essere pronto a compiere il “balzo” in NHL, spostandolo dal ruolo naturale di centro, alla posizione di ala, per avere 3 linee d’attacco complete e talentuose, con cui tenere sempre sotto pressione le difese avversarie.
Guardando al reparto arretrato dei ‘Canes, non ci troveremo più Calvin De Haan che è stato scambiato con i Chicago Blackhawks il 25 giugno scorso, tuttavia rimangono ancora Jaccob Slavin, Dougie Hamilton e Brett Pesce, a cui si è aggiunto ad inizio settembre Jake Gardiner, ex dei Toronto Maple Leafs, che si è accordato da free agent con i ‘Canes per un contratto quadriennale, da 16,2 milioni di dollari complessivi.

About The Author

Related posts