Focus NHL: aggiornamento mercato al 12 luglio

Focus NHL: aggiornamento mercato al 12 luglio

(rossana pilotti)  Nuovo aggiornamento mercato attraverso il nostro appuntamento settimanale con il Focus NHL che riparte dai Buffalo Sabres, giunti alla sesta stagione consecutiva senza playoff, sono in piena ricostruzione. Come nuovo General Manager è arrivato Jason Botterill dai bi-campioni NHL dei Pittsburgh Penguins e come nuovo capo allenatore è stato nominato Phil Housley, che fino al mese scorso faceva l’assistente di Peter Laviolette sulla panchina dei Nashville Predators.
E’ stato proprio Botterill a condurre in porto uno scambio con i Minnesota Wild, che ha riportato nella franchigia dello Stato di New York il “figliuol prodigo” Jason Pominville (la sua carriera da professionista è cominciata proprio qui) e Marco Scandella, mentre ai Wild andranno Tyler Ennis e Marcus Foligno.
Inoltre, i Sabres hanno acquisito dai Montreal Canadiens il difensore Nathan Beaulieu, hanno riconfermato la fiducia anche per la prossima stagione al goalie Chad Jonhson e dal mercato dei free agent hanno messo sotto contratto l’attaccante Benoit Pouliot.

Con il nostro odierno Focus NHL ci spostiamo in casa  degli Arizona Coyotes scoprendo il loro cantiere, che risulta essere a porte non aperte ma spalancate; per prima cosa difatti, dopo 8 stagioni consecutive (una delle panchine più longeve dell’intera Lega), hanno salutato coach Dave Tippett, decidendo contemporaneamente di rinunciare all’altra “bandiera” della squadra, cioè il capitano Shane Doan, che a 40 anni non verrà più riconfermato e potrebbe pure appendere i pattini al chiodo. Per quanto riguarda la guida tecnica, si fa il nome di Rick Tocchet, fresco bi-campione NHL con i Pittsburgh Penguins, in cui era assistente di Mike Sullivan.
Poi, in una trade con i New York Rangers, gli ‘Yotes hanno acquisito il centro Derek Stepan ed il goalie Antti Raanta, che potrebbe diventare il nuovo titolare, vista la contemporanea partenza di Mike Smith alla volta dei Calgary Flames. Altra super mossa è stato l’ingaggio del difensore Niklas Hjalmarsson dai Chicago Blackhawks.

A proposito degli Chicago Blackhawks ed a completamento del nostro Focus NHL, confermiamo per l’ennesima volta il fatto che la franchigia della Windy City ha dovuto perdere altri pezzi “pregiati” a causa della necessità di rispettare il cosiddetto “salary cup”. Del difensore svedese andato in Arizona abbiamo appena scritto, ma lo scorso mese di giugno c’è stato anche lo scambio con i Columbus Blue Jackets, che ha coinvolto il “gioiello” russo Artemi Panarin, Tyler Motte ed una scelta all’Entry Draft di quest’anno, per il ritorno a Chicago di Brandon Saad, Anton Forsberg ed una scelta all’Entry Draft 2018.
Tuttavia, ci sarà anche il graditissimo ritorno (a prezzo di saldo) a Chicago di Patrick Sharp, che dopo aver vinto per ben 3 volte la Stanley Cup con gli ‘Hawks nel 2010, 2013 e 2015, fu ceduto ai Dallas Stars proprio nel luglio 2015. Sharp ha siglato un contratto annuale da 800’000 dollari, ma si dice che sia pronto per lui un bonus da 200.000 dollari a fine stagione. Ulteriori rinforzi saranno infine gli attaccanti Tommy Wingels e Lance Bouma, il difensore Jordan Oesterle ed il goalie Jean Francois Berube.

 

About The Author

Related posts