Blue Team in ritiro per la prima tappa dell’EIHC 2017-2018

Blue Team in ritiro per la prima tappa dell’EIHC 2017-2018

(marco consonni)  Ha preso al via da ieri, lunedì 6 novembre, il raduno del Blue Team in vista della prima tappa dell’Euro Ice Hockey Challenge in programma a Budapest in Ungheria da venerdì 10 a domenica 12 novembre.

Tre giorni di raduno per la Nazionale Italiana di hockey su ghiaccio in corso a Vipiteno, prima della partenza per Budapest prevista per giovedì 9, a cui faranno seguito, come da programma dell’Euro Ice Hockey Challenge le tre gare contro Giappone (venerdì 10 alle ore 15.30), Ungheria (sabato 11 alle ore 19.00) e Polonia (domenica 12 alle ore 14.30).

Per l’occasione il nuovo coach del Blue Team, Clayton Beddoes, subentrato al dimissionario Stefan Mair inizierà il suo percorso di valutazione in vista dei Mondiali IIHF di Prima Divisione Gruppo A in programma in Polonia dal 22 al 28 aprile 2018, dove gli azzurri proveranno ad avere la meglio oltre che sulle stesse Ungheria e Polonia anche nei confronti della Gran Bretagna, del Kazakistan e della Slovenia con il fine di riprovare la scalata nell’Elite mondiale.

Per la sua prima volta azzurra coach Clayton Beddoes assistito dai due vice Giorgio De BettinJaakko Rosendahl, ha convocato 24 giocatori per il raduno di Vipiteno (6-8 novembre). Per la precisione 2 portieri (Gianluca Vallini e Marco De Filippo Roia), 9 difensori (Alex Trivellato, Luca Zanatta, Roland Hofer, Stefano Marchetti, Armin Hofer, Jan Pavlu, Michael Angelo Zanatta, Daniel Glira e Luca Franza) e 12 attaccanti (Luca Frigo, Diego Kostner, Alex Frei, Michele Marchetti, Tommaso Traversa, Simon Kostner, Ivan De Luca, Tommaso Goi, Alex Lambacher, Matthias Mantinger, Edoardo Caletti, Viktor Schweitzer e Raphael Andergassen).

A livello statistico segnaliamo che il club italiano maggiormente rappresentato in nazionale con cinque giocatori (Stefano Marchetti, Glira, Franza, Frigo e Michele Marchetti) è il Bolzano Foxes, militante in EBEL, l’allargato massimo campionato austriaco, mentre ben sei elementi del Blue Team provengono da attuali esperienze all’estero (i “tedeschi” Trivellato, Pavlu e Lambacher e gli “svizzeri” Zanatta, Kostner e Goi). Anche in questa occasione non compare a livello di convocati nessun giocatori dell’Italian Hockey League, visto e considerato che i rimanenti 13 nazionali provengono dai club italiani militanti in Alps Hockey League.

 

 

About The Author

Related posts