Alps Hockey League: regular season al Lubiana, da domani gli ottavi di finale dei play-off

Alps Hockey League: regular season al Lubiana, da domani gli ottavi di finale dei play-off

(daniele amadasi)  Nel corso della serata di ieri, giovedì 18 marzo, sono andate in scena le gare valevoli per la 36.esima ed ultima giornata di regular season dell’Alps Hockey League edizione 2020-2021, considerando anche le prime sei giornate della fase di qualificazione.

Bregenzerwald – Valgardena 6-3 (1-1, 2-0, 3-2), Feldkirch – Renon 7-2 (3-1, 2-0, 2-1), Adler Kitzbühel – Olimpia Lubiana 0-6 (0-2, 0-2, 0-2), Klagenfurt Juniors – Cortina 1-5 (0-2, 1-1, 0-2), Lustenau – Asiago 5-1 (2-1, 3-0, 0-0), Steinbach Steel Wings Linz Juniors – Fassa Falcons 6-3 (1-1, 4-0, 1-2) Valpusteria – Red Bull Salisburgo Juniors 2-4 (1-1, 1-1, 0-2) e Vipiteno Broncos – Acroni Jesenice 1-0 (1-0, 0-0, 0-0) i risultati delle ultime otto gare della regular season 2020-2021.

Serie di risultati che hanno portato alla seguente classifica finale a livello di regular season: Olimpia Lubiana (Slovenia) 83 punti, Acroni Jesenice (Slovenia) 76, Valpusteria (Italia) 72, Asiago (Italia) 68, Cortina (Italia) 63, Red Bull Salisburgo Juniors (Austria) 56, Feldkirch (Austria) 50, Renon (Italia) 49, Lustenau (Austria) 49, Valgardena (Italia) 45, Vipiteno Broncos (Italia) 45, Bregenzerwald (Austria) 44; Fassa Falcons (Italia) 33, Klagenfurt Juniors (Austria) 28, Adler Kitzbühel (Austria) 23 e Steinbach Steel Wings Linz Juniors (Austria) 10.

Stagione regolare 2020-2021 che a livello statistico si archivia quindi con il primo posto finale dell’Olimpia Lubiana e con la formazione slovena che è risultata anche il migliore attacco (178 reti in 36 gare) e la migliore difesa (57) del campionato; di contro gli Steinbach Steel Wings Linz Juniors, ultimi della classe con sole 4 vittorie all’attivo in 36 incontri sono risultati il peggiore attacco (52 reti) e la peggiore difesa (183) del torneo.
Dal punto di vista individuale invece ai primi tre posti della classifica marcatori a punti, gol + assist, troviamo tre nordamericani: Brad Mc Gowan del Valgardena con 70 punti (27 reti + 43 assist), Mike Cazzola del Cortina con 67 punti (22+45) e Matt Wilkins del Valgardena con 67 punti (20 +47).

Sulla base della classifica finale le prime quattro (le due formazioni slovene dell’Olimpia Lubiana e dell’Acroni Jesenice e le due italiane Valpusteria ed Asiago) accedono direttamente ai quarti di finale dei play-off, mentre le formazioni dal quinto al dodicesimo posto prenderanno al via a partire dagli ottavi di finale, con serie che si giocano al meglio delle due gare su tre. Il via domani sera, sabato 20 marzo, con la disputa delle gare-1; a seguire fra lunedì 22 e martedì 23 marzo le gare-2, mentre le eventuali e decisive gare-3 verranno disputate giovedì 25 marzo.
Stagione terminata invece per le ultime quattro della classe, ovvero Fassa Falcons, Klagenfurt Juniors, Adler Kitzbühel e Steinbach Steel Wings Linz Juniors.
Da registrare altresì che per l’Olimpia Lubiana ed il Valpusteria si tratterrà della loro ultima stagione in Alps Hockey League considerando che da settembre 2021 prenderanno parte all’edizione 2021-2022 dell’Austrian Ice Hockey League, l’allargato massimo campionato austriaco.

Così negli ottavi di finale dei play-off (serie al meglio delle due gare su tre): Cortina (Italia) – Bregenzerwald (Austria), Salisburgo (Austria) – Vipiteno (Italia), Feldkirch (Austria) – Valgardena (Italia) e Renon (Italia) – Lustenau (Austria). Giornate di gara: 20, 22, 23 e 25 marzo.
Già qualificate per i quarti di finale: Olimpia Lubiana (Slovenia), Acroni Jesenice (Slovenia), Valpusteria (Italia) ed Asiago (Italia).

L’albo d’oro della rinata Alps Hockey League.
2016-2017: SG Renon Hockey (Italia)
2017-2018: AS Asiago Hockey (Italia)
2018-2019: HC Olimpia Lubiana (Slovenia)
2019-2020: non assegnato per pandemia Covid-19
2020-2021: ?

Riproduzione Riservata

About The Author

Related posts