Alps Hockey League: dopo la 36.esima Valpusteria a +10 sul Lubiana

Alps Hockey League: dopo la 36.esima Valpusteria a +10 sul Lubiana

(daniele amadasi)  Tre vittorie italiane firmate Asiago (5-3 a Lustenau), Valpusteria (3-2 al Cortina) e Renon (4-2 al Valgardena) a fronte delle sconfitte di Vipiteno (1-4 a Jesenice), Milano (4-7 a Salisburgo e 2-6 dallo Zeller) e Fassa (5-6 a Feldkirch) e del successo esterno dell’Olimpia Lubiana (5-2 al Bregenzerwald), il resoconto dell’ultimo fine settimana di Alps Hockey League.

Serie di risultati che tre settimane dal termine della regular season portano alla seguente classifica aggiornata di Alps Hockey League (fra parentesi il numero di gare disputate):  Valpusteria 96 punti (36), Olimpia Lubiana 86 (36), Red Bull Salisburgo Juniors 75 (35), Renon 74 (34);  Lustenau 72 (36), Asiago 69 (34), Feldkirch 64 (35), Vipiteno Broncos 60 (35), Acroni Jesenice 55 (34), Cortina 48 (34), Valgardena 46 (36), Kitzbühel Adler 38 (35);  Zeller 34 (37), Bregenzerwald  29 (35), Klagenfurt Juniors 23 (36), Milano Rossoblu 17 (35) e Fassa Falcons 11 (35).

In attesa delle ultime ultime giornate di regular season che porteranno alla definizione della griglia di partenza dei play-off con le prime quattro squadre classificate ammesse direttamente ai quarti di finale e con le squadre classificate dal quinto al dodicesimo posto impegnate nel turno preliminare degli ottavi di finale, a tenere banco ci sono come consuetudine i dati statistici, che portano in evidenza le serie positive di vittorie consecutive da parte di Red Bull Salisburgo Juniors (nove consecutive) ed Olimpia Lubiana (otto di fila) e quelle negative di Milano Rossoblu (otto consecutive) e Fassa Falcons (quindici di fila).
Dal punto di vista invece delle marcature l’attuale palma d’oro del migliore attacco va al Renon con 149 realizzazioni all’attivo, mentre la maglia nera della difesa maggiormente perforata al Fassa con 176 gol subiti.

About The Author

Related posts