Alps Hockey League: al via Master e Relegation Round

Alps Hockey League: al via Master e Relegation Round

(daniele amadasi)  Conclusa anzitempo per via della quarta ondata pandemica Covid-19 con la variante Omicron, la regular season dell’Alps Hockey League, la moderna Alpenliga italo-austro-slovena, che ha archiviato la propria edizione 2021-2022 con una classifica finale media frutto dei punti acquisti rispetto al numero di partite giocate.

In tale maniera si è potuto dare al via alla seconda fase pre play-off caratterizzata dall’approdo delle prime sei classificate (Acroni Jesenice, Asiago, Rittner Buam Renon, Lustenau, Cortina e Fassa Falcons) al Master Round ed al dirottamento delle restanti undici squadre nei due gironi del Relegation Round
Al termine della seconda fase le prime quattro classificate del Master Round saranno direttamente ammesse al tabellone dei play-off per la corsa al titolo a partire dai quarti di finale, mentre la quinta e la sesta classificata del Master Round insieme alle prime tre classificate dei due gironi del Relegation Round accederanno al primo turno degli ottavi di finale di qualificazione dei play-off, portando di fatto solo tre club a chiudere anzitempo la propria stagione.

La classifica finale della regular season (fra parentesi il numero di partite giocate): Acroni Jesenice (Slovenia) 74 punti (29), Asiago (Italia) 61 (30), Rittner Buam Renon (Italia) 59 (31), Lustenau (Austria) 54 (29), Cortina (Italia) 47 (28), Fassa Falcons (Italia) 49 (30), Red Bull Salisburgo Juniors (Austria) 51 (32), Valgardena (Italia) 44 (28), Zeller Eisbaren (Austria) 48 (31), Bregenzerwald (Austria) 37 (24), Vipiteno Broncos (Italia) 38 (29), Merano (Italia) 35 (27), Feldkirch (Austria) 40 (31), Adler Kitzbühel (Austria) 30 (28), Klagenfurt Juniors (Austria) 32 (31), Steel Wings Linz (Austria) 27 (32)  e Vienna Capitals Silver (Austria) 18 (27).
Così al Master Round: Acroni Jesenice (Slovenia) 4 punti, Asiago (Italia) 3, Rittner Buam Renon (Italia) 2, Lustenau (Austria) 1, Cortina (Italia) e Fassa Falcons (Italia) 0.
Così al Relegation Round Gruppo “A”: Bregenzerwald (Austria) e Red Bull Salisburgo Juniors (Austria) 6 punti, Vipiteno Broncos (Italia) 2, Klagenfurt Juniors (Austria) e Adler Kitzbühel (Austria) 0.
Così al Relegation Round Gruppo “B”: Valgardena (Italia) 5 punti, Zeller Eisbaren (Austria) 4, Merano (Italia) 1, Feldkirch (Austria) 0,  Steel Wings Linz (Austria) 0 e Vienna Capitals Silver (Austria) 0.

I primi dieci giocatori della classifica finale marcatori a punti (gol + assist) della regular season: D. Tedesco (Fassa Falcons) 57 punti (21 gol + 36 assist), S. Mc Parland (Fassa Falcons) 53 punti (23+30), E. Pance (Acroni Jesenice) 53 punti (18+35), B. Mc Gowan (Valgardena) 46 punti (24+22), L. Auer (Salisburgo) 44 punti (18+26), E. Svetina (Jesenice) 42 punti (14+28), C. D’Alvise (Lustenau) 39 punti (20+19), D. Stanley (Feldkirch) 39 punti (16+23), J. Viikila (Jesenice) 39 punti (16+23) e R. Lipsbergs (Bregenzerwald) 39 punti (13+26).

L’albo d’oro della rinata Alps Hockey League.
2016-2017: SG Renon Hockey (Italia)
2017-2018: AS Asiago Hockey (Italia)
2018-2019: HC Olimpia Lubiana (Slovenia)
2019-2020: non assegnato per pandemia Covid-19
2020-2021: HC Olimpia Lubiana (Slovenia)

@ Riproduzione Riservata

Fonte della foto di copertina: www.alps.hockey/it/home

About The Author

Related posts